Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare

Raggiungici presso il nostro studio di riflessologia plantare Firenze e ti mostreremo in che modo la riflessologia plantare può regalare al tuo corpo quel benessere a lungo desiderato, risolvendo acciacchi e problemi di varia natura. Sono un professionista qualificato con grande esperienza alle spalle, potrò occuparmi di te consentendoti di vivere una vita certamente più tranquilla.
.

Cosa significa riflessologia plantare?

La riflessologia plantare è un particolare tipo di massaggio che prevede la pressione su alcuni specifici punti del piede allo scopo di mitigare malesseri o disturbi sparsi per il corpo, ripristinando il suo perfetto equilibrio energetico. Come avrai dunque intuito, il massaggio riflessologia plantare verte sul principio per il quale alcune specifiche parti del piede siano collegate ad organi, tessuti, articolazioni, e strutture nervose presenti in tutto il corpo.
.

I vantaggi della riflessologia plantare

A beneficiare della riflessologia plantare sono tutti quegli acciacchi, largamente diffusi, con i quali si crede sia normale dover convivere per sempre senza che possano essere mitigati in qualche modo. Tra questi abbiamo:

  • mal di testa ed emicrania;
  • dolore alla schiena;
  • dolori alle articolazioni e ai muscoli;
  • problemi digestivi e gastro-intestinali;
  • colon irritabile;
  • problemi urologici;
  • asma o problemi respiratori in genere;
  • problemi legati alla salute della cute e del cuoio capelluto;
  • problemi inerenti stress. ansia, depressione e irritabilità.

In che modo funzionano le zone riflesse?

Le zone riflesse si trovano sia sui piedi che sulle mani, e sono in relazione con determinati parti anatomiche del nostro corpo. Trattando in maniera adeguata queste zone, è possibile lavorare sulle altre parti del corpo che presentano fastidi o dolori.
.
Si tratta di una efficace alternativa alla medicina tradizionale, soprattutto quando questa non si rivela risolutiva come desiderato o semplicemente se si vuol evitare di assumere farmaci senza che sia strettamente necessario. Saranno sufficienti anche poche sedute per trattare in maniera adeguata uno dei problemi sopra elencati.
.

Come si svolge una seduta di riflessologia plantare a Firenze?

riflessologia plantare a Firenze

Dopo aver effettuato le operazioni di pulizia propedeutica, il riflessologo chiederà al paziente di effettuare alcuni esercizi mirati al riscaldamento di mani e piedi. Successivamente, egli inizierà a praticare i massaggi con le pressioni nei punti di mani e piedi che sono collegati agli organi o zone sulle quali si desidera lavorare. Ciascuna seduta può durare dai 30 ai 45 minuti circa.

La connessione tra alcune zone del piede e gli elementi che fanno parte del nostro corpo è stata ormai acclarata anche da importanti medici, i quali hanno portato avanti i propri studi in materia nel corso degli ultimi 30 anni.

Per mezzo della riflessologia plantare è possibile beneficiare in ambiti quali quelli relativi all’infiammazione, tensione e congestione eliminando, in maniera progressiva nel corso delle diverse sedute, le condizioni intercorse che sono causa di dolore o fastidio e che al momento impediscono al corpo di poter ripristinare il suo naturale equilibrio.
.

Controindicazioni della riflessologia plantare

Non vi sono particolari controindicazioni nell’usufruire della riflessologia plantare, sebbene è buona norma evitare di sottoporsi alle sedute nel caso in cui sia in corso una gravidanza o durante il ciclo mestruale.
Per migliorare gli effetti delle sedute è bene evitare di usufruire del trattamento subito dopo i pasti o sottoporsi allo stesso in un momento di particolare agitazione o nervosismo.
.

In quali casi è indicata la riflessologia plantare

La riflessologia plantare è particolarmente indicata per coloro i quali soffrono degli acciacchi più comuni, ad esempio quelli relativi al mal di schiena o mal di testa, nonché problemi articolari e muscolari vari.
Un bravo riflessologo può adoperare questa particolare tecnica di massaggio anche per aiutare il paziente a smettere di fumare o curare i disturbi del sonno.
A beneficiare del massaggio riflessologia plantare possono essere anche tutti coloro i quali desiderano superare problemi come quelli legati all’indigestione, alle cistiti, allo stress, artrosi, ansia e cellulite, tra gli altri.
.

Il massaggio riflessologia plantare ha una base scientifica?

Pur non essendo ancora stata riconosciuta ufficialmente ed essendo dunque considerata come una alternativa alla medicina, sono diversi gli studi condotti sulla riflessologia plantare che ne confermano l’efficacia e la validità. In particolare, uno studio effettuato da Jenny Jones nel 2012 presso l’Universitiy of Stirling ha confermato l’esistenza di mappe delle zone riflesse sulla pianta del piede, che corrispondono a precisi elementi del corpo umano.

Lo studio è durato tre anni sia su persone sane che con problemi cardiaci, le quali sono state sottoposte a massaggio riflessologia plantare benefici riscontrati nelle persone che avevano ricevuto un massaggio nella parte alta del piede (che corrisponde alla zona riflessa del cuore), benefici che invece non si sono presentati se ad essere massaggiate erano altre zone del piede.

Gli effetti positivi sono stati misurati mediante esame con ecocolordoppler, che ha rivelato un miglioramento della gittata cardiaca.
.

Mappa delle zone riflesse

Secondo questa antica tecnica, è possibile trovare sul piede destro e sulla mano destra le zone riflesse che corrispondono agli elementi che sono presenti sulla parte destra del corpo, mentre sul piede e sulla mano sinistra sono presenti le zone riflesse che corrispondono agli elementi presenti sulla parte sinistra del corpo.

Mappa delle zone riflesse

Sclerosi multipla e cancro:
gli effetti benefici della riflessologia plantare

Sono diversi gli esperti del settore che ritengono la riflessologia plantare i grado di apportare benefici anche a coloro che sono affetti da sclerosi multipla o il cancro, in quanto la riflessologia:

  • È in grado di alleviare alcune forme di dolore
  • Ha un impatto benefico sull’umore e sull’approccio con la malattia in generale
  • Mitiga lo stress e le preoccupazioni dovute alla patologia.

Con questo non si desidera lasciare intendere che la riflessologia plantare debba o possa sostituirsi alle cure previste dalla medicina ufficiale, ma semplicemente affiancarla apportando dei benefici tangibili al paziente.

 

Riflessologia plantare costi

Come accennato, una seduta di riflessologia plantare dura generalmente 60 minuti, ed il prezzo è di 40€ per ciascuna seduta. Un ciclo completo può comportare un numero di sedute che va da sei a dodici, in base alla tipologia di patologia da curare e alle condizioni individuali.

Sarà il riflessologo stesso ad indicare il numero di sedute necessarie dopo aver controllato la situazione specifica del paziente, consigliando la linea da seguire ed il trattamento che ritiene più indicato per risolvere il problema in questione.
.

Riflessologia plantare nervo sciatico: quali soluzioni?

Il nervo sciatico è un tessuto abbastanza lungo e copre interamente l’arto inferiore: se il dolore avvertito dal paziente è localizzato all’altezza del cocige, il motivo del fastidio che egli avverte avrà con ogni probabilità origine proprio lì. Se invece il fastidio è percepito più in basso, è possibile che il problema sia legato alla postura e all’esercizio degli arti inferiori.

Per trattare il nervo sciatico mediante la riflessologia è dunque importante andare innanzitutto a valutare l’equilibrio della schiena ed il suo stato di salute in generale, sia dal punto di vista osseo che di muscoli e tessuti. Al termine di questa analisi è possibile procedere con trattamenti che riguardano macro aree, restringendo il campo man mano che si entra nello specifico. Il riflessologo andrà dunque a redigere un piano riabilitativo che consenta al paziente di risolvere il problema del quale è interessato.
.

Storia del massaggio del piede

Storia del massaggio del piede

Quella del massaggio del piede a scopi benefici per l’interno corpo è una tecnica antica risalente ad oltre duemila anni fa, nata nei paesi orientali e poi arrivata in Occidente con il passare del tempo. Già 2500 anni fa dunque, il saggio Mak Ki pensava ai piedi come la base più importante come le radici di un albero, nascoste sotto terra ma di fondamentale valenza per il resto dell’arbusto.

A differenza della moderna riflessologia plantare, l’antica arte di massaggio cinese ai piedi prevedeva non una ma più mappe che variavano in base alla persona da curare nonché in funzione della patologia. Mak Ki scoprì che quando si esercitava una certa pressione su una zona ben definita del piede, era possibile evitare di somministrare anestetici al paziente. Scelse a questo punto di suddividere il corpo umano in dieci diverse zone, ciascuna delle quali era in collegamento con tutti gli elementi del corpo facenti capo a quella zona, che veniva dunque attivati tutti contemporaneamente. Oggi la pratica di massaggio del piede si è evoluta e gli esperti concordano nell’individuare un’unica mappa delle zone riflesse, e che ogni punto del piede sia collegato ad un unico elemento del corpo umano.

Se hai già sentito parlare della riflessologia ma non sei ancora sicuro che questa possa fare al caso tuo, contattaci e risponderemo con piacere alle tue domande.
.

LEGGI ALTRO:

Fissa una seduta di riflessologia plantare

Per fissare un appuntamento o chiedere informazioni

riflessologia plantare firenze benefici

È possibile contattare il recapito telefonico 3348483831
o compilare il form contatti sottostante per richiedere informazioni o prenotare una seduta.

.
Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 La informiamo che i dati personali che ha appena inserito saranno trattati nel pieno rispetto di tale legge. Selezionando "Acconsento" esprime il consenso alla raccolta ed al trattamento dei dati personali da parte di riflessologiaplantarefirenze.com Prima di procedere leggere attentamente la nostra privacy policy.
 

 

CHIUDI
CLOSE